5permille

Diabete di tipo 2, digiuno potrebbe essere un'opzione terapeutica

Un digiuno intermittente pianificato può aiutare a curare il diabete di tipo 2, secondo un articolo pubblicato su BMJ Case Reports, in cui si descrivono tre pazienti che, proprio digiunando, sono stati in grado di eliminare del tutto la necessità del trattamento con insulina. I tre individui, di sesso maschile e di età compresa tra i 40 e i 67 anni, in trattamento con insulina e altri farmaci, avevano oltre al diabete la pressione e il colesterolo alti. «Due uomini hanno digiunato a giorni alterni per 24 ore, mentre il terzo ha digiunato per tre giorni alla settimana. Nei giorni di digiuno sono stati autorizzati a bere bevande con poche calorie, come tè, caffè, acqua o brodo, e a consumare la sera un pasto a bassissimo contenuto calorico» spiega Suleiman Furmli, della University of Toronto, Canada, primo nome dello studio.

Prima di iniziare il loro regime di digiuno, tutti avevano partecipato a un breve seminario di formazione nutrizionale che offriva informazioni sullo sviluppo del diabete, sull'insulino-resistenza, sul mangiare sano e su come gestire il diabete attraverso la dieta e il digiuno terapeutico. Tutti e tre gli uomini sono stati in grado di interrompere l'iniezione di insulina entro un mese dall'inizio del programma di digiuno, e addirittura in un caso entro cinque giorni. Dopo circa 10 mesi sono stati sottoposti alle misurazioni della glicemia a digiuno, della glicemia media, del peso e della circonferenza della vita. Tutti gli individui hanno perso peso (10-18% in meno) e ridotto il valore della glicemia a digiuno e media, il che potrebbe aiutare a ridurre il rischio di complicazioni future. Inoltre, due degli uomini sono stati in grado di interrompere l'assunzione di tutti i farmaci per il diabete oltre all'insulina, mentre il terzo ha interrotto tre dei quattro farmaci che stava assumendo.

I tre uomini hanno riferito di riuscire a rispettare il programma alimentare senza troppe difficoltà. Gli autori però mettono in guardia dalle conclusioni affrettate e sottolineano che essendo questo uno studio osservazionale riferito a soli tre casi, tutti di sesso maschile, non è possibile trarre conclusioni definitive sul successo di questo approccio per il trattamento del diabete di tipo 2. «Questa serie di casi ha comunque mostrato che i regimi di digiuno di 24 ore possono invertire o eliminare in modo significativo la necessità di farmaci per diabetici» concludono i ricercatori.

BMJ Case Reports 2018. doi: 10.1136/bcr-2017-221854

http://casereports.bmj.com/lookup/doi/10.1136/bcr-2017-221854

Tratto da: Doctor33, 15 ottobre 2018