5permille

Malattie cardiovascolari: buone abitudini di prevenzione

Con l'aumento dell'età media e della sedentarietà dei nostri stili di vita, la prevenzione delle malattie cardiovascolari costituisce sempre più un argomento di grande discussione. Quello delle patologie del cuore è un problema da non sottovalutare e da affrontare in modo appropriato, anche prima del manifestarsi dei primi sintomi. Spesso si pensa infatti che la lotta alle patologie passi attraverso le cure, trascurando il ruolo essenziale della prevenzione, soprattutto per evitare malattie come quelle a carico del cuore e del sistema circolatorio, la cui origine spesso è riconducibile a una lunga serie di cattive abitudini. Ecco quindi una serie di consigli su alcuni aspetti della vita di tutti i giorni da tenere sotto controllo.

Musica e riabilitazione nelle malattie cardiache

La musica viene spesso utilizzata nella riabilitazione del linguaggio, in particolare in caso di pazienti che hanno perso l'uso della parola a causa di un ictus. La musica è anche socializzazione e divertimento, far uscire quello che si ha dentro, che per chi è impossibilitato a parlare diventa mezzo di espressione. Per questi motivi è nato il coro dell'associazione A.Li.CE. Italia onlus, composto da pazienti che hanno vissuto gravi episodi cardiovascolari.

Alimentazione e malattie cardiovascolari

L'alimentazione gioca un ruolo essenziale nella lotta alle malattie e nel benessere generale. Prevedibilmente, ciò che mangiamo può influenzare il funzionamento del nostro cuore e del sistema circolatorio:

  • scegliamo cibi poveri di grassi saturi e colesterolo;

  • preferiamo pesce (ricco di Omega3), come salmone e trota, alle carni rosse;

  • largo ai cereali integrali, ricchi di fibre per abbassare il colesterolo;

  • via il sale, avanti con le spezie! Il controllo del sodio migliora la pressione;

  • frutta e verdura fresche ricche di minerali e fibre, di stagione;

  • limitiamo gli zuccheri semplici.

Esercizio contro le malattie cardiovascolari

Oltre a migliorare autostima, postura e migliorare il sonno, l'esercizio fisico tiene in allenamento cuore e vie circolatorie, senza dimenticare i polmoni:

  • brevi passeggiate, oppure qualche giro in bicicletta, possono migliorare circolazione e respirazione;

  • lavori domestici, spesa, giardinaggio: ogni occasione è buona per fare un po' di movimento;

  • vacanze attive! Escursioni, nuotate, sempre senza esagerare e in rapporto al nostro livello di allenamento;

  • iscriviti a un nuovo sport con un amico, oppure organizza ritrovi sportivi all'aria aperta.

Fattori di rischio delle malattie cardiovascolari

Alcuni fattori di rischio vanno tenuti sotto stretta sorveglianza. Oltre a smettere di fumare ed evitare l'abuso di alcolici, è essenziale:

  • tenere sotto controllo la pressione arteriosa, in quanto l'ipertensione danneggia le pareti delle arterie

  • misurare quindi la pressione è un primo accorgimento da seguire (se i valori di massima e minima superano i 140 mmHg/90 mmHg si consiglia di contattare il medico curante);

  • tenere sotto controllo il colesterolo, il cui accumulo può comportare arteriosclerosi, che ostruisce il flusso del sangue portando a gravi complicazioni, come infarti o ictus;

  • tenere sotto controllo il diabete, fattore di rischio sia per i piccoli che per i grandi vasi sanguigni;

  • tenere sotto controllo il peso corporeo, un indicatore generale del nostro livello di salute.

Tratto da: Dica33, 06 aprile 2019