5permille

Dieta mediterranea da record: utile per diventare ultracentenari

La dieta mediterranea è una delle ragioni per cui in Italia ci sono così tanti ultracentenari: ecco come Coldiretti commenta il dato diffuso dall'Istat.

Lo ha spiegato la Coldiretti, che ha commentato il rapporto Istat 2019 sui "Centenari d’Italia": grazie ai piatti diversificati e legati alla tradizione locale, la dieta mediterranea ha permesso oggi di avere 14.456 ultracentenari nel Belpaese, insieme alla Francia. In altre parole, mangiar bene fa bene e permette di vivere più a lungo.

Questo tipo di regime alimentare consta di pane, pasta, frutta, verdura, poca carne, olio extravergine e anche un po’ di vino - anzi il proverbiale bicchiere di vino da consumare a tavola durante i pasti, a pranzo e cena. Attualmente, oltre alla longevità, influenza l’esportazione dei prodotti agroalimentari Made in Italy, che nel 2018 hanno raggiunto i 41,8 miliardi. La dieta mediterranea è considerata la migliore al mondo nel 2019, sulla base del best diet ranking elaborato dal media statunitense U.S. News & World Report.

Questo record è legato al fatto che la dieta mediterranea è risultata prima in cinque categorie: prevenzione e cura del diabete, mangiare sano, benefici per il cuore, componenti a base vegetale e facilità a seguirla.

“Il nuovo riconoscimento - spiegano da Coldiretti - rappresenta anche una risposta ai bollini allarmistici fondati sui componenti nutrizionali che alcuni Paesi, dalla Gran Bretagna al Cile, stanno applicando su diversi alimenti della dieta mediterranea sulla base dei contenuti in grassi, zuccheri o sale. Un marchio infamante che favorisce i prodotti artificiali e colpisce già oggi ingiustamente le confezioni di extravergine Made in Italy, il prodotto simbolo della dieta mediterranea”.

Tratto da: Il Giornale, Elisabetta Esposito, 27/07/2019