5permille

Evitare il diabete si può: ecco gli alimenti e i consigli giusti per tenere a bada la glicemia

Contenere i picchi glicemici è fondamentale per prevenire l'insorgenza di diabete mellito e altre patologie legate al sovrappeso: ci sono alimenti in grado di abbassare i livelli di glicemia nel sangue.

Contenere i picchi glicemici è fondamentale per prevenire l’insorgenza di diabete mellito, ma non solo. Anche l’obesità e altre patologie legate al sovrappeso possono trarre giovamento dal controllo dell’indice glicemico. Dunque, è bene sapere che ci sono degli alimenti in grado di abbassare i livelli di glicemia nel sangue. Di norma il valore della glicemia non dovrebbe superare i 110 mg/dl. La diagnosi di diabete scatta quando il valore raggiunge i 200 mg/dl, rilevato in qualunque momento della giornata o due ore dopo un carico di glucosio. Prima del diabete, spesso, si verifica una condizione di prediabete, durante la quale è ancora possibile prevenire l’insorgenza del diabete vero e proprio. In questo caso i valori superiori a 126 mg/dl sono definiti “anomala glicemia a digiuno”.

I nemici principali per chi vuole mantenere sotto controllo la glicemia sono i salumi, gli insaccati, i piatti elaborati, i cibi grassi, i dolci e le bevande alcoliche. Vi sono invece alimenti che, per contro, riescono a tenere a bada i livelli glicemici. Si tratta, in particolare, di quelli che contengono fibre e che sono quindi in grado di ridurre lo zucchero nel sangue, come la frutta e la verdura, in particolare quelle verdi e gialle.

ALIMENTI CHE AIUTANO A RIDURRE GLI ZUCCHERI NEL SANGUE:

•Spinaci;

•broccoli;

•carciofi;

•cereali integrali (anche pasta e riso).

ALIMENTI PER UNA COLAZIONE ‘ANTI-PICCHI GLICEMICI’:

•Pane integrale;

•fiocchi di mais;

•orzo, frumento o avena integrali senza zucchero aggiunto;

•latte parzialmente scremato;

•te’ o caffè, anche d’orzo, possibilmente senza zucchero.

CONSIGLI UTILI PER TENERE A BADA LA GLICEMIA:

•Bere tanto: l’acqua riempie lo stomaco e fa sentire sazi, oltre a ‘pulire’ l’organismo.

•Eliminare le bevande zuccherate, compresi  i succhi di frutta.

•Evitare i dolci: per concludere il pasto meglio la frutta fresca.

•Imparare ad apprezzare il caffè amaro.

•Preferire sempre secondi a base di pesce: quello azzurro, in particolare, è ricco di grassi insaturi e omega 3.

•Come condimento privilegiare sempre l’olio d’oliva.

•Mangiare due noci al giorno.

•Limitate l’utilizzo di burro e scegliere sempre latte e latticini magri.

•Scegliere carni bianche senza pelle e carne rossa magra.

•Evitare alimenti che contengono grassi ‘trans’: dunque stop ai cosiddetti ‘junk food‘ come patatine fritte e simili.

•Svolgere attività fisica regolarmente e giornalmente.

Tratto da: Meteoweb, Monia Sangermano, 21 marzo 2019