5permille

Il diabete di tipo 1 potrebbe iniziare prima della nascita

Secondo uno studio pubblicato su Diabetologia, i bambini potrebbero sviluppare il diabete di tipo 1 prima dei 6 mesi di vita anche senza che questo sia correlato a un rischio genetico. È invece possibile che sia associato a un basso peso alla nascita, il che suggerisce che la malattia possa iniziare nell'utero. Lo studio ha incluso 166 bambini con diagnosi di diabete prima dei 6 mesi e in cui erano state escluse varianti patogeniche dei 26 geni collegati al diabete neonatale.

Gli autori li hanno confrontati con 164 bambini con diabete neonatale monogenico e a 152 con diabete di tipo 1 poligenico diagnosticato tra i 6 e i 24 mesi. Le analisi hanno suggerito che i bambini con diagnosi di diabete prima dei 6 mesi, tutti con un peso mediano alla nascita inferiore a quello standard di riferimento, avevano il diabete di tipo 1. Il 38% aveva un punteggio di rischio genetico di diabete di tipo 1 (T1D-GRS) al di sopra del 95° percentile degli individui sani, suggerendo che i bambini non avevano una causa monogenica sconosciuta del diabete. L'eccesso di individui con alto T1D-GRS indica che questo gruppo abbia il diabete di tipo 1 poligenico. Inoltre, i bambini con alto T1D-GRS avevano un tasso di autoanticorpi positivi simile a quello dei bambini con diabete di tipo 1 e ridotti livelli di peptide C, il che riflette una rapida perdita della secrezione di insulina. I bambini avevano ridotto peso alla nascita, che era ancora più basso in quelli con la diagnosi prima dei 3 mesi di vita. Per Richard A. Oram, della University of Exeter Medical School nel Regno Unito e ultimo nome dello studio, anche se la scoperta si dimostrasse accurata, non varrebbe la pena sottoporre a screening tutti i bambini di basso peso alla nascita per insufficienza di insulina. Il diabete è raro mentre fino al 20% dei bambini può essere di basso peso alla nascita. Alcuni esperti non sono convinti che il diabete possa iniziare nell'utero, non essendoci prove dirette. Ma, come ha affermato Mikael Knip, della University of Helsinki in Finlandia, possono sicuramente esserci fattori di rischio presenti durante la gravidanza che aumentano il rischio di diabete. «I bambini con un peso alla nascita ridotto hanno un aumentato rischio di diabete, ma ciò non significa necessariamente che il processo sia stato indotto in utero» ha continuato.

Diabetologia 2020. Doi: 10.1007/s00125-020-05276-4

https://doi.org/10.1007/s00125-020-05276-4

Tratto da: Doctor33, 27 ottobre 2020