5permille

ATTENZIONE AI BIMBI OBESI, IL PUNTO CRITICO A 2 ANNI

 

Studio usa, occhio alla bilancia già da piccolissimi
Londra - Chi vuole evitare ai figli una vita di battaglie con la bilancia deve allertarsi già quando sono piccolissimi: secondo un gruppo di ricercatori statunitensi, il 'punto critico' a partire dal quale un bimbo si avvia sulla strada dell'obesità è spesso ancora prima dei due anni. Uno studio, che ha preso in esame oltre 100 bambini e adolescenti obesi, ha rivelato che più della metà erano sovrappeso già a 24 mesi; il 90 per cento a cinque anni; un quarto di loro, addirittura prima dei cinque mesi; e tutti erano sovrappeso o obesi all'età di 10. Lo studio, pubblicato in Clinical Pediatrics, sottolinea che, per quanto ancora non siano ben chiare le cause dell'obesità in età infantile, fattori come la pessima alimentazione, l'introduzione precoce di cibi solidi e lo scarsa attività fisica sono fattori scatenanti. Non solo: i gusti alimentari si definiscono intorno ai due anni, per cui cambiare le abitudine in età più avanzata può risultare complicato. Secondo John Harrington, professore all'Eastern Virginia Medical School che ha guidato la ricerca, lo studio dovrebbe suonare "un campanello d'allarme per i medici". "Troppo spesso i medici attendono fino quando non sono nate complicazioni: convincere genitori e bambini a cambiare abitudini già radicate costituisce una sfida monumentale densa di ostacoli e delusioni. Lo studio dimostra che dobbiamo discutere dei comportamenti appropriati molto precocemente nella vita di un bambino per ottenere cambiamenti significativi nel trend attuale verso l'obesità".
Tratto da: AGI, 13 febbraio 2010