5permille

“Un pane per tutti” a Brescia

L’Associazione Un pane per tutti ha organizzato “La festa del dono 2018” con il patrocinio del Comune di Brescia. Una giornata dedicata alla donazione di alimenti confezionati da parte di tutta la cittadinanza e degli esercenti il 26 maggio 2018 sotto il portico di Piazza vittoria a Brescia, dalle 12,00 alle 20,00.

L’iniziativa, unica di questo tipo in Italia, è volta a sensibilizzare la cittadinanza sulle donazioni, coinvolgendola non solo con mere raccolte di cibo, ma attraverso informazioni, discussioni e partecipazione, collettivamente in un impegno sociale ed etico di scambio con tutte le associazioni presenti.

L’obiettivo è anche far conoscere Brescia e il suo grande cuore con una gara di solidarietà che vede unite tutte le forze per raggiungere un’importante scopo: raccogliere il maggior quantitativo possibile di derrate da ridistribuire ad associazioni ed enti caritatevoli presenti in loco con tavoli, diventando un esempio per altre realtà.

Saranno presenti:

Bimbo chiama bimbo - Camper Emergenza - Caritas S.Giovanni – Caritas S.Faustino - City Angels - L’alveare - La Rete network - Moica - Pane dal cielo - Pane quotidiano - Parrocchia S.M.Silva - Progetto Emera -  San Vincenzo de Paoli -  Enpa (per gli amici animali) ed altre ancora.

Dalle 16,30 alle 17,30 a sorpresa ROLANDO GIAMBELLI che interpreterà un BEATLE-LIVE

Nota dei WM: pubblichiamo volentieri questa OT, riteniamo di estrema importanza l’iniziativa. L’alimentazione dovrebbe essere davvero un pane da con-dividere tra tutti noi, dovremmo pensare che nel mondo la produzione alimentare è doppia rispetto al fabbisogno della intera popolazione, ma mentre la metà della popolazione spreca il cibo l’altra metà non ne ha o non ne ha a sufficienza. Non dobbiamo vergognarci, non serve a nulla, dobbiamo però fare, agire, ma soprattutto capire che se noi siamo fortunati non è per merito nostro ma lo siamo solo perché viviamo da questa parte del mondo o perché abbiamo avuto la fortuna di un lavoro o altro ancora che non ci siamo guadagnati ma abbiamo solo avuto la fortuna di una serie di circostanze favorevoli che ci hanno permesso di approfittare di questa condizione. Scusate la “filippica” ma se non capiamo questo non dovremmo neanche lamentarci del “nostro” diabete. LOCANDINA

Brescia, 12 maggio 2018