5permille

Nei bambini con diabete, danni ossei già in età precoce

I bambini e gli adolescenti con diabete di tipo 1 valutati in uno studio danese presentavano una significativa riduzione dei marcatori di formazione e riassorbimento osseo rispetto ai coetanei senza diabete, indipendentemente dalla durata della malattia e dallo sviluppo fisico, secondo i risultati pubblicati sulla rivista Pediatric Diabetes.

«Dallo studio emerge che il turnover osseo è alterato nei bambini e negli adolescenti con diabete di tipo 1 e che gli esiti metabolici sotto forma dei livelli di emoglobina glicata sono associati ai marcatori di riassorbimento osseo» ha affermato il primo autore dello studio Jens Otto Broby Madsen, del dipartimento di pediatria e medicina per adolescenti all'ospedale di Herlev, in Danimarca. «Questa associazione è una potenziale spiegazione del frequente riscontro di una diminuzione della densità minerale ossea tra gli adulti con diabete di tipo 1 e si è anche ipotizzato che sia la causa delle alterazioni della microarchitettura ossea riscontrata in alcuni studi recenti su bambini e adolescenti».

Madsen e colleghi hanno analizzato i dati di 173 bambini e adolescenti con diabete di tipo 1 (47% ragazze, età media 14 anni, durata mediana del diabete 3,5 anni) reclutati dalla clinica ambulatoriale del diabete presso l'ospedale universitario di Herlev. I bambini sono stati sottoposti a misurazioni della densità minerale ossea tramite assorbimetria a raggi X a doppia energia (DXA, considerata la tecnica più sviluppata e testata per la valutazione della densità minerale ossea) e hanno fornito campioni di sangue per le misurazioni dei marcatori di turnover osseo tra cui osteocalcina, propeptide ammino-terminale del procollagene tipo 1 (P1NP) e telopeptide C-terminale (CTX).

Come riferimento hanno utilizzato i nuovi dati provenienti da 1410 campioni di bambini sani danesi in età scolare. I bambini diabetici sono stati stratificati in base alla durata della malattia (1-2 anni, 2-3 anni, 3-5 anni, 5-7 anni, 7-9 anni e più di 9 anni) e i marcatori di turnover osseo sono stati confrontati tra i diversi gruppi usando l’analisi di modelli di varianza unidirezionali. I ricercatori hanno utilizzato l’analisi di regressione multipla per studiare la relazione tra ciascun marcatore di turnover osseo con l’emoglobina glicata (HbA1c), la durata del diabete e la densità minerale ossea.

Ridotti marcatori ossei nel diabete

Gli autori dello studio hanno scoperto che i punteggi z medi per osteocalcina e P1NP erano rispettivamente di –0,68 e –0,33, entrambi inferiori alla popolazione di riferimento (p<0,001). Allo stesso modo anche il CTX è risultato ridotto rispetto alla popolazione di riferimento, con un punteggio z medio di –0,43 (p<0,001). Non sono invece emerse associazioni tra i marcatori di turnover osseo e la durata del diabete.

Hanno anche scoperto che il punteggio z della densità minerale ossea era comparabile con quello la popolazione di riferimento e non era associato ai marcatori di turnover osseo individuali. Tuttavia, il punteggio CTX z è stato associato negativamente con i livelli di HbA1c (p=0,007) indipendentemente dai cambiamenti nell'esposizione all'insulina.

«La riduzione dei marcatori di turnover osseo potrebbe essere la prima avvisaglia di un effetto negativo del diabete di tipo 1 sulla salute delle ossa», ha dichiarato Madsen. «Questi marker potrebbero essere un modo per esaminare in anticipo i cambiamenti, molto prima che siano rilevabili attraverso le scansioni DXA».

«I marcatori di formazione e riassorbimento osseo risultano diminuiti nei bambini e negli adolescenti con diabete di tipo 1» hanno concluso gli autori. «L’associazione negativa del punteggio z del CTX con l’HbA1c aggiustata per il trattamento insulinico e con la produzione endogena di insulina indica una potenziale associazione tra il CTX e la sensibilità all'insulina. Le conseguenze a lungo termine della riduzione dei marcatori di turnover osseo sulla densità minerale ossea richiedono ulteriore attenzione».

Bibliografia

Madsen JOB et al. Decreased markers of bone turnover in children and adolescents with type 1 diabetes. Pediatr Diabetes. 2020 Jan 22.

Tratto da: Pharmastar, Davide Cavaleri, 21 febbraio 2020