5permille

Malattie cardiovascolari: anche il sonno un fattore di rischio

Gli esperti dell’American Heart Association aggiornano la lista dei fattori che possono prevenire le malattie cardiovascolari inserendovi il sonno: il livello ideale per gli adulti è 7-9 ore. Il nuovo vademecum per proteggere il cuore si chiama Life’s Essential 8.

Erano 7, orano sono diventati 8. Perché nella lista dei Life’s Simple 7, i fattori determinanti per la buona salute cardiovascolare individuati dalla American Heart Association, è stato inserito il sonno. Al riposo notturno è dedicato il quarto paragrafo dell’elenco dei fattori di rischio da tenere sotto controllo. «La durata del sonno è associata alla salute cardiovascolare. Il livello ideale è di 7-9 ore al giorno per gli adulti. Gli intervalli di sonno giornalieri ideali per i bambini sono 10-16 ore ogni 24 ore per i bambini dai 5 anni in su, 9-12 ore dai 6 ai 12 anni, e 8-10 ore per le età 13-18 anni», si legge nell’aggiornamento delle linee guida pubblicato su Circulation.

«Il nuovo parametro della durata del sonno riflette gli ultimi risultati della ricerca: il sonno ha un impatto sulla salute generale e le persone che hanno schemi di sonno più sani gestiscono in modo più efficace fattori di salute come peso, pressione sanguigna o rischio di diabete di tipo 2. "Inoltre, i progressi nei metodi di misurazione del sonno, ad esempio con i dispositivi indossabili, offrono ora alle persone la possibilità di monitorare in modo affidabile e sistematico le proprie abitudini del sonno a casa», ha affermato Donald M. Lloyd-Jones,  presidente dell'American Heart Association, che ha guidato il panel di esperti che ha aggiornato le linee guida.  Le altre novità del documento, includono criteri differenti per valutare la dieta, l’attenzione all'esposizione al fumo passivo e alle sigarette elettroniche, utilizzare il colesterolo LDL e non quello totale per misurare i lipidi nel sangue, ampliare la misura della glicemia per includere l'emoglobina A1c, una misura chiave per valutare il rischio di diabete di tipo 2.

Con i Life’s Essential 8, che sostituiscono i precedenti Life’s Simple 7, gli esperti dell’American Heart Association indicano 8 semplici abitudini che possono allontanare il rischio di malattie cardiovascolari. Si stima infatti che l’80 per cento dei disturbi cardiaci o vascolari si possa evitare grazie alla prevenzione.

I Life's Essential 8 della salute cardiovascolare ottimale sono divisi in due aree principali: comportamenti legati allo stile di vita e parametri di salute. I comportamenti salutari includono la dieta, l’attività fisica, l’esposizione alla nicotina e il sonno. I fattori clinici comprendono l'indice di massa corporea, i livelli di colesterolo, la glicemia e la pressione sanguigna.

Chiunque può valutare sulla piattaforma My Life Check il proprio rischio cardiovascolare ottenendo un  punteggio che va da 0 a 100 punti per ognuna delle 8 categorie previste.  Punteggi complessivi inferiori a 50 indicano una salute cardiovascolare “scarsa”, tra 50 e 79 “moderata, punteggi di 80 e oltre indicano una salute cardiovascolare "alta". Gli esperti dell’American Heart Association raccomandano di misurare il colesterolo, la glicemia, la pressione sanguigna, l'altezza e il peso almeno ogni cinque anni per ottenere un punteggio Life's Essential 8™ più completo e accurato.

Ecco le 8 mosse essenziali per proteggere la salute del cuore.

1- La dieta. Il modello di riferimento è il programma DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension) che prevede un'elevata assunzione di frutta, verdura, noci e legumi, cereali integrali, latticini a basso contenuto di grassi e bassa assunzione di sodio, carni rosse e lavorate e bevande zuccherate, oppure la dieta mediterranea (simile a quella DASH). L’aderenza ai due regimi alimentari è facilmente valutabile con questionari sugli alimenti consumati.

2- Attività fisica - Il livello ottimale è di 150 minuti o più di attività fisica moderata a settimana o 75 minuti a settimana di attività fisica ad intensità vigorosa per gli adulti, 420 minuti o più a settimana per bambini dai 6 anni in su, e modifiche specifiche per età per i bambini più piccoli.

3- Esposizione alla nicotina - In questa edizione viene indicato come rischioso anche l'uso di sistemi di erogazione della nicotina per via inalatoria, che includono sigarette elettroniche o dispositivi di svapo.

4- La durata del sonno: Il livello ideale è di 7-9 ore al giorno per gli adulti. Gli intervalli di sonno giornalieri ideali per i bambini sono 10-16 ore ogni 24 ore per i bambini dai 5 anni in su, 9-12 ore dai 6 ai 12 anni, e 8-10 ore per le età 13-18 anni.

5- L'indice di massa corporea - L’IMC continua a essere un indicatore affidabile per valutare le categorie di peso che possono portare a problemi di salute. L'IMC compreso tra 18,5 e 24,9 è associato ai più alti livelli di salute cardiovascolare.

6- Lipidi nel sangue - Gli esperti invitano a monitorare il colesterolo non HDL piuttosto che il colesterolo totale. Perché il colesterolo non HDL può essere misurato senza dover digiunare in anticipo e può essere calcolato in modo affidabile in tutte le persone.

7- Glicemia - Questo parametro è stato aggiornato per includere il valore  dell'emoglobina A1c o dei livelli di glucosio nel sangue per le persone con o senza diabete di tipo 1 o di tipo 2 o prediabete. L'emoglobina A1c può riflettere meglio il controllo glicemico a lungo termine.

8- Pressione sanguigna. I livelli ottimali sono inferiori a 120/80 mm Hg e l’ipertensione è definita come pressione sistolica 130-139 mm Hg (la massima) o 80-89 mm Hg pressione diastolica (la minima).

Tratto da: Healthdesk, 02 luglio 2022