5permille

Diabete: cosa vero e cosa falso?

Sono più di 3 milioni e mezzo le persone affette da diabete mellito nel nostro Paese. Il numero di pazienti diabetici è in continua crescita e le informazioni sulla malattia spesso sono poco chiare e contraddittorie, creando falsi miti che possono danneggiare il paziente. Quali sono le notizie vere e quali non lo sono?

Ne abbiamo parlato con la dott.ssa Nicoletta Bazzoni, endocrinologa e diabetologa presso l’ambulatorio Humanitas Medical Care di Arese.

Che cos’è il diabete mellito?

Il diabete è una malattia cronica che si verifica quando il pancreas non è più in grado di produrre insulina, o quando il corpo non riesce ad utilizzarla in modo efficace. Questa  condizione  porta ad un aumento dei livelli di glucosio (zucchero) nel sangue, nota anche come iperglicemia.

Esistono tre forme principali di diabete mellito:

–   Diabete di tipo 1: il pancreas non è più in grado di produrre insulina in quantità adeguate.Per mantenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue sono necessarie iniezioni giornaliere di insulina. Il diabete mellito di tipo 1 può svilupparsi a qualsiasi età, ma esordisce  più frequentemente nei bambini, negli adolescenti e in giovane età.

–   Diabete di tipo 2: rappresenta circa il 90% dei casi di diabete e riconosce numerosi fattori di rischio: familiarità, eccesso di peso, scarsa attività fisica o diabete gestazionale. Questa tipologia passa attraverso una fase di insulino resistenza (il rilascio dell’insulina mostra un effetto minore sulle cellule e di conseguenza, il pancreas aumenta la produzione di insulina per compensare);

–   Gestazionale: si sviluppa nelle donne in gravidanza; generalmente scompare dopo la nascita del bambino, ma aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 nel futuro.

Ecco alcune informazioni che potresti sentire sul diabete:

Mangiare troppo zucchero provoca il diabete

FALSO. Il diabete di tipo 1 si verifica quando le cellule del pancreas che producono insulina vengono distrutte; tuttavia, consumare troppo zucchero (o cibi e bevande zuccherati) può portare ad un aumento di peso, un fattore di rischio per il diabete di tipo 2.

Le persone con diabete riescono a percepire quando i loro livelli di zucchero nel sangue sono alti o bassi

FALSO. L’unico modo per sapere con certezza se i livelli di zucchero nel sangue sono alti o bassi è misurare la glicemia. I sintomi legati a valori di iperglicemia (glicemia alta) o ipoglicemia (glicemia bassa) sono variabili.

Si può prevenire il diabete tipo 2 con l’alimentazione

VERO. Il diabete di tipo 2 è spesso associato al sovrappeso, a un regime alimentare errato e a un’attività fisica insufficiente. Modificare lo stile di vita correggendo le cattive abitudini alimentari, può aiutare a prevenire l’insorgenza della malattia e a curarla.

Con il diabete di tipo 1 si può fare a meno dell’insulina

FALSO. Il diabete mellito di tipo 1 è dovuto alla ridotta, o in certi casi assente, secrezione di insulina da parte del pancreas. Per questo, la mancata somministrazione di insulina è pericolosa e potrebbe metterne a rischio la vita.

I rimedi naturali sono più efficaci dei farmaci

FALSO. La terapia farmacologica, se ritenuta necessaria dallo specialista diabetologo, non può essere sostituita da combinazioni di prodotti naturali.

I ceci possono aiutare a prevenire il diabete

VERO. L’assunzione di ceci e di altri legumi ricchi di carboidrati complessi, proteine vegetali e fibre, può aiutare a ridurre il picco glicemico post-pranzo e la conseguente iperinsulinemia.

Le proteine sono meglio dei carboidrati

FALSO. La dieta deve essere equilibrata, e comprendere anche l’assunzione di un’adeguata quantità di carboidrati, preferibilmente complessi e a basso indice glicemico, come legumi oppure pasta e pane, meglio ancora se integrali.

Si può capire di essere affetti da diabete

VERO se le glicemie sono molto elevate possono includere affaticamento, sete, perdita di peso, visione offuscata e minzione frequente.

FALSO se le glicemie sono solo moderatamente elevate In questo caso un esame del sangue può evidenziare l’iperglicemia.

Il diabete può essere curato

FALSO. Purtroppo, non esiste una cura per il diabete. Tuttavia le modifiche dello stile di vita e l’adesione alla terapia prescritta sono in grado di ridurre grandemente i livelli glicemici e il rischio di complicanze croniche della malattia diabetica.

Tratto da: Humanitas Care, 10 febbraio 2023