5permille

Diabete e obesità: il gene dello stress stravolge il metabolismo

 

Il gene dello stress potrebbe essere uno dei responsabili della sindrome metabolica, infelice matrimonio tra diabete, obesità e ipertensione. Lo dicono i ricercatori israeliani del Weizmann Institute`s Neurobiology Department. Sotto accusa una proteina, chiamata Urocortin-3 (Ucn3), che stimolata in maniera eccessiva fa aumentare l`appetito e favorisce lo sviluppo del diabete di tipo 2.
Lo studio, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS), è stato condotto sui topi. Primo indiziato il gene che regola Ucn3, una proteina prodotta dalle cellule cerebrali in periodi di particolare stress. La proteina prende due strade all`interno della materia grigia: da una parte si lega ai recettori presenti nell`ipotalamo, la cabina di regia dalla quale il cervello controlla fame e sazietà, aumentando il fabbisogno alimentare. Dall`altra, "la proteina dello stress" incide su un`area del cervello coinvolta nella regolazione dei livelli d`ansia. In tutti i casi, se c`è una iper-produzione di Ucn3, il metabolismo mette il turbo, riuscendo a bruciare meglio gli zuccheri che i grassi. Inoltre, anche i muscoli risultano meno sensibili all`insulina, immagazzinando con difficoltà zuccheri ed energia nelle cellule e aprendo la strada alle prime avvisaglie di diabete.
A monte, un singolo gene regolatore di questa attività che, secondo Alon Chen, ricercatore-capo, "può comportare profondi cambiamenti nell`organismo" e lo sviluppo della sindrome metabolica.
Tratto da: Il sole 24 Ore Salute, Cosimo Colasanto, 29 aprile 2010